sabato 14 giugno 2014

Gruppo di Lettura Mansfield Park Revisited di Joan Aiken | Prima Tappa

Carissimi Lettori e Amici di Old Friends & New Fancies,

Iniziamo oggi il terzo Gruppo di Lettura legato ai festeggiamenti del Bicentenario di Mansfield Park

Mansfield Park Revisited di Joan Aiken

La Aiken è molto fantasiosa e spesso deraglia dalla via tracciata da Jane Austen, quindi non sappiamo proprio cosa attenderci da questo sequel, che ci rende molto curiose.
Voi siete pronti? Avete stampato il segnalibro realizzato da LizzyGee per marcare le tappe  della lettura?




SCHEDA LIBRO

Edizione del 1985
Autore: Joan Aiken
Titolo: Mansfield Park Revisited
Edizioni: Sourcebooks 2008; RHCP Digital 2013 
Pagine: 201
Data prima edizione: 1984
Sinossi: Dopo la morte di Sir Thomas Bertram, il figlio Edmund e Fanny, sua moglie, partono per le Indie Occidentali per mettere in ordine gli affari di famiglia. 
Intanto, al timone di Mansfield Park, c'è Susan, la sorella più giovane di Fanny. La famiglia deve affrontare un periodo di crisi e la giovane la deve guidare attraverso chiacchiere e ingiustizie. Eppure, la notizia del ritorno di Henry e Mary Crawford a Mansfield annuncia tempeste ancora più grandi. Con l'arrivo di questa coppia pericolosa, nuove avventure sentimentali sono in agguato, pronte a infrangere i cuori...
Con i personaggi del classico di Jane Austen, tra cui Susan Price, Thomas Bertram, Lady Bertram, Julia Yates e, naturalmente, i famigerati fratelli Crawford, il racconto prende strade inaspettate, con un finale piuttosto controverso.

Compralo su Amazon: 
 Cartaceo 
 Nuova edizione kindle (7 novembre 2013) 

CALENDARIO

Prima Tappa: 14-20 giugno capp. 1-4
Seconda Tappa: 21-27 giugno capp. 5-7
Terza Tappa: 28 giugno-4 luglio capp. 8-11

La nuova edizione kindle
Siete dei nostri? Noi Lizzies non vediamo l'ora di iniziare questa nuova avventura, curiosissime di scoprire che fine farà fare Joan Aiken ai nostri personaggi...


BUONA LETTURA A TUTTI!

5 commenti:

Gabriella Parisi ha detto...

Già finita la tappa... Mi sta piacendo molto, anche se già si intravede una piccola variazione su uno dei personaggi austeniani che, secondo me, lo snatura parecchio. Per ora non lo dico, perché si scopre a fine tappa.
Quel che mi sta piacendo di più finora è lo stile, molto vicino a Jane Austen, secondo me, e i continui richiami ad altri romanzi. La Aiken, cioè, mette in bocca ai personaggi battute di altri personaggi di JA, come quando Julia Yates critica l'aspetto delle persone di mare (come Sir Walter in Persuasion) o la promessa del ballo e della white soup di Mr. Bingley, qui espressa da Mrs. Osborne a Mrs. Norris.

silvietta ha detto...

ho letto qualche pagina e direi che le premesse sono molto buone :-)

MaraB ha detto...

Eccomi alla fine della prima tappa. Ho trovato un bello stile e una buona rievocazione della trama originale. Mi piace il personaggio di Susan, il modo in cui talvolta si lascia "prendere la mano", la sua naturalezza. Peccato che Edmund abbia avuto (finora) così poco spazio, trovo sia un personaggio che merita grande attenzione. Vedremo cosa succederà più avanti. Anche Tom e Julia sono costruiti bene, e per quanto riguarda il personaggio a cui allude LIzzyG nel suo commento... spero torni in scena nei prossimi capitoli, perché è interessante capire come l'autrice svilupperà questo filo della trama. Nota di merito alla lettera di Mary a Fanny: superba! Perfetto lo stile, raffinatissima l'ambiguità di fondo - proprio un ottimo ritratto del personaggio, che secondo me è tra i più attraenti nel panorama austeniano. Un'ultima cosa che ho notato e che mi ha colpita positivamente è la ripetizione dello schema originale: così come in Mansfield Park Fanny si ritrovava in compagnia dei due fratelli Crawford, qui Susan stringe amicizia con i due fratelli Wadham. Lo trovo un espediente importante, e spero di osservare, continuando con il romanzo, uno sviluppo all'altezza dell'esordio. Questo è l'aspetto che, finora, mi ha incuriosita di più, e che mi attira particolarmente verso il nuovo pastore e sua sorella. Sono sinceri? Nascondono qualcosa? Cosa accadrà?

Gabriella Parisi ha detto...

In effetti, Mara, mi sembra quasi che, all'interno dello scenario sempre l'immutabile Mansfield Park - con Lady Bertam e la sua indifferenza egoista quasi parte del mobilio -, ci sia un ricambio di personaggi, quasi si trattasse della seconda stagione di un telefilm. Alcuni personaggi sono morti, altri non hanno avuto... un rinnovo del contratto. Ora speriamo solo che la sceneggiatrice Joan Aiken non abbia deciso di cambiare molto i ruoli degli attori che sono rimasti. Ho trovato Julia perfetta nella parte, così come Mary Crawford. Temo tuttavia che l'autrice stia cercando di redimere il villain (cosa che, come sappiamo, Jane Austen si è rifiutata di fare) forse per riproporcelo a corteggiare un'altra Miss Price? Bah, io forse avrei preferito un riscatto del nuovo Sir Tom, a questo punto.
Ho trovato Mrs. Osborne splendida, una rivisitazione bonaria della pettegola incallita, quasi una Mrs. Jennings più intelligente.

Elisabetta ha detto...

Sì Gabriella. l'ho notato anch'io questo ricambio dei personaggi..
Comunque questi primi capitoli sono davvero molto piacevoli.
Ammetto che Fanny non è uno dei miei personaggi austeniani preferiti (troppo passiva...) quindi non mi dispiace che sia stata sostituita all'interno delle mura di Mansfield dalla sorella.
Adoro il carattere di Susan, un po' più impertinente, e meno timido rispetto a quello di Fanny (forse un po' Elizabeth...?)
Non vedo l'ora di continuare con la lettura!!

Posta un commento

Segui le Conversazioni!