lunedì 16 marzo 2015

Kate Beckinsale sarà Lady Susan

Carissimi lettori e amici di OLd Friends & New Fancies,

Quella che ci accingiamo a darvi è forse una notizia non più freschissima, ma alquanto succulenta.
Ricordate l'adattamento per la TV di Emma del 1996?
No, non parliamo del film con Gwyneth Paltrow per la regia di Douglas McGrath, ma del film per la TV che vide impiegata per la sceneggiatura la mirabile penna di Sua Maestà Andrew Davies.

La protagonista di Emma BBC 1996 era la giovane Kate Beckinsale, una Emma un po' diversa dagli stereotipi cinematografici a cui siamo abituati. Chissà perché, infatti, l'immaginario collettivo si aspetta che Emma sia bionda, quando invece l'unico riferimento fisico all'eroina più controversa di Jane Austen sono gli occhi hazel/nocciola che - attenzione! - non sono castani, ma presentano al centro dell'iride un cuore castano-dorato e all'esterno una corona circolare più o meno estesa di color verde. E - udite, udite! - Kate Beckinsale è l'unica attrice degli ultimi adattamenti del romanzo di Jane Austen ad avere gli occhi proprio di questo colore!



Proprio Kate Beckinsale sarà di nuovo protagonista di un adattamento austeniano. Sarà lei, infatti, a ricoprire il ruolo di Lady Susan, l'unica eroina cattiva sino al midollo di Jane Austen nel film Love and Friendship di Whit Stillman.
È singolare che questo titolo, Love and Friendship - che Jane Austen, con una piccola metatesi fonetica (freindship anziché friendship) aveva utilizzato per un romanzo epistolare giovanile nel 1790 (Jane Austen era dunque quindicenne) - sia stato scelto per la trasposizione di Lady Susan, sebbene l'amicizia che intercorre tra Lady Susan Vernon e Mrs. Johnson, verso cui le lettere sono di tutt'altro tenore rispetto a quelle che l'eroina scambia con gli altri personaggi, possa in un certo senso giustificare il titolo preso a prestito. O forse Whit Stillman, che ne è anche sceneggiatore, ha realizzato una sorta di mash-up tra i due romanzi giovanili? Lo scopriremo solo vedendolo.


Un nuovo adattamento austeniano, dunque, una ventata d'aria fresca, dato che il romanzo epistolare scritto tra il 1794 e il 1795 e revisionato nel 1805 da Jane Austen non è mai stato portato sullo schermo.

Un nuovo film in costume, malgrado in questo caso ci troviamo ancora nel XVIII secolo (1790 circa) e con personaggi del tutto insoliti per Jane Austen (Lady Susan, oltre a essere cattiva e falsa è anche figlia di un pari del regno non meglio precisato, mentre, in seguito, i personaggi austeniani saranno al massimo baronetti).

Una grande curiosità, insomma. Come sarà stato drammatizzato il romanzo epistolare? Si sarà ispirato alle trasposizioni de Le relazioni pericolose di Choderlos de Laclos, un altro celebre romanzo epistolare a cui sembra talvolta che la protagonista austeniana strizzi l'occhio?

Nel cast, oltre alla Beckinsale, spiccano Chloë Sevigny, nei panni di Alicia Johnson, l'amica di Lady Susan.


E Xavier Samuel nei panni di Reginald de Courcy.



Altri ruoli importanti saranno interpretati da Morfydd Clark (Frederica Vernon, la figlia di Lady Susan), Emma Greenwell (Mrs. Catherine Vernon, la cognata)


E Stephen Fry (Mr. Johnson). 



Le riprese sono iniziate a Dublino in febbraio e ancora non si conosce la data precisa d'uscita del film, ma speriamo di vederlo presto tradotto e doppiato nei cinema italiani.

Se volete rileggere Lady Susan in previsione di questo film, è il momento giusto: il Jane Austen Book Club di Bologna di JASIT e Salaborsa questo mese verterà proprio sui tre romanzi brevi di Jane Austen, Lady Susan, appunto, I Watson e Sanditon (entrambi incompiuti). La discussione avrà luogo in Salaborsa a Bologna il 18 aprile 2015.


 Link utili

 Jane Austen Book Club Bologna
 Gruppo del Jane Austen Book Club Bologna su facebook (potrete partecipare alla discussione online del romanzo in contemporanea a quella di Salaborsa, il 18 aprile 2015)
 La traduzione di Giuseppe Ierolli

5 commenti:

Pila ha detto...

Non vado pazza per la Beckinsale ma ovviamento lo guarderò!! *-*

Gabriella Parisi ha detto...

Ma infatti Lady Susan non deve essere simpatica! :)
Io sono curiosissima.

Chiara Lanzi ha detto...

Quando ho letto la prima volta Lady Susan non ho fatto certo i salti di gioia: non mi era proprio piaciuto. Una seconda lettura ha aiutato a farmelo apprezzare un po' di più, ma senza grandi scintille. Comunque, sono molto curiosa di vedere questo film, anche perché non c'è mai stato nessun adattamento.

Ludo ha detto...

Woah... Ma bene. Tra l'altro, a me Lady Susan piace, non fosse altro perché riprende un pochino le ambientazioni più congeniali a Frances Burney, una delle autrici preferite della Austen.

So che piace anche a te, Gabriella. Per noi due, quindi, sarà un po' come andare a nozze, sempre che la trasposizione non mi spiazzi totalmente (come spesso accade.)

Gabriella Parisi ha detto...

È vero, io ho un debole per Lady Susan (non il personaggio, ma il libro, è chiaro). Adoro vedere la la differenza di registro delle lettere di Lady Susan, a seconda della persona a cui sono indirizzate. Già in questo si intuisce la futura grandezza di Jane Austen. Come sapete, ho letto con Tintaglia un retelling in forma di prosa piuttosto noioso. Spero quindi che l'adattamento cinematografico sia vivace quanto l'originale. E confesso che non mi sembra che Kate Beckinsale sia adatta al ruolo, ma spero che mi faccia ricredere. Xavier Samuel, invece, mi sembra perfetto per la partedi Reginald de Courcy. ;)

Posta un commento

Segui le Conversazioni!